homepage / info e contatti / mailing list / archivio

 

I CORSI

I DOCENTI

I LUOGHI

 


 

Casa Maria Ausiliatrice

casa maria ausiliatrice - pella

Pella
( Novara )

E’ collocata sulle rive del lago d’Orta, a breve distanza dal Sacro Monte di Orta e dal Santuario della Madonna del Sasso (XVIII secolo) e a due passi dall’imbarcadero da cui partono i battelli per l’Isola di S. Giulio, al centro del lago, su cui sorge l’abbazia benedettina Mater Ecclesiae. La Casa è abitata dalle suore Figlie di Maria Ausiliatrice o Salesiane di Don Bosco. Il complesso, in origine filanda per la lavorazione della seta e ormai usato solo parzialmente come residenza di villeggiatura, nel 1931 venne donato dal proprietario Ing. Augusto Galimberti alle suore salesiane che vi hanno stabilito una casa d’accoglienza. Essa dispone di un parco retrostante e di una darsena a lago.

www.viaggispirituali.it

 

Come arrivarci:

IN TRENO: arrivo alla stazione ferroviaria di Novara e da lì nostro servizio pullman.

IN AUTO:
DA TORINO: autostrada TO-MI in direzione Gravellona Toce, uscita di Borgomanero: proseguire poi per Gozzano – S. Maurizio d’Opaglio - Pella.
DA MILANO: autostrada MI-TO con uscita al casello di Arona. Prendete poi la superstrada in direzione Gozzano – S. Maurizio d’Opaglio - Pella.

 

I CORSI


28 marzo /3 aprile

COME UN VOLO DI ANGELI
Le creature celesti tra arte e musica


Prof. M. CASADEI TURRONI MONTI - Dott.ssa R. GIORGI

Gerusalemme: una città che tutti credono di conoscere, che tutti si contendono, che tutti hanno conquistato, distrutto e ricostruito secondo un loro progetto di città ideale. Una città di montagna, povera d'acqua, che ha finito col non aver nulla di suo: non uno stile architettonico, non un folklore, neppure un dialetto o una cucina. Una città condannata dal suo mito a non avere una propria storia, ma a vivere le storie di tutti coloro che hanno in essa cercato le proprie radici. Per trovare le radici bisogna scavare, sterrare, bucare il suolo: anche l'archeologia è religiosa, o politica, sotto quel sole. Riti nuovi e antichi circondano pietre che dovrebbero parlare di Dio, sotto la Cupola della Roccia, nel buio del Santo Sepolcro, lungo il Muro del Pianto, nelle grotte e presso le tombe di uomini il cui nome è trasmesso da racconti poetici e crudeli. Riti che gli odierni visitatori stentano a capire, o consumano con curiosità, sempre più raramente commossa.

 

back to i luoghi