homepage / info e contatti / mailing list / archivio

 

I CORSI

I DOCENTI

I LUOGHI

 


 

Abbazia di Novacella

abbazia di novacella

Bressanone
(Bolzano)

Le origini del vasto complesso di edifici dell’Abbazia risalgono al 1142, quando il vescovo di Bressanone Hartmann ne fece la sede dell’ordine dei Canonici Regolari di S. Agostino, che ancora oggi vi abitano. Fin dalla sua fondazione, Novacella offrì ricovero ai pellegrini in viaggio verso la Terra Santa e fu un importante centro spirituale e culturale noto in tutta Europa.

Il trascorrere dei secoli ha poi lasciato la sua impronta sulla struttura  e oggi l’Abbazia di Novacella, a m. 595 s.l.m., circondata da prati, campi e vigne, è uno dei centri religiosi e culturali più importanti dell’Alto Adige

www.abbazianovacella.it

 

Come arrivarci:

IN TRENO: arrivo alla stazione ferroviaria di BRESSANONE (BZ) e da lì nostro servizio pullman.

IN AUTO: in autostrada dalle varie direzioni, A22 uscita BRESSANONE - Val Pusteria, seguire la SS12 e la SP33 fino a VARNA, Via Abbazia, 1

 

I CORSI


22 / 28 luglio

LA CITTA’, STORIA E DESTINO

Prof. M. CACCIARI - Prof. A.G. CASSANI

«Non esiste la città, esistono diverse e distinte forme di vita urbana», ha scritto Massimo Cacciari. A queste differenti formæ urbis è dedicato il corso, che, con Alberto Giorgio Cassani, ne ripercorrerà inizialmente la storia, per tappe significative: dalla polis greca all’urbs-civitas romana; dalla città “medievale”, che s’insedierà sulle strutture di quest’ultima o nascerà ex novo a partire dagli spazi del mercante, alle città ideali del Rinascimento, che criticheranno le città del Medioevo per la loro mancanza di geometria e dunque di bellezza; per arrivare, infine, alla nascita della Metropoli, espressione massima della civiltà della macchina, ingranaggio apparentemente inarrestabile nelle sue “magnifiche sorti e progressive”, resa mitica e immortale da Fritz Lang nel film Metropolis. A questo “moloch” hanno guardato due grandi filosofi della modernità, Nietzsche e Spengler, cercando di intravederne il destino. Massimo Cacciari, a partire dai suoi fondamentali studi sulla metropoli, affronterà invece il grande problema della città attuale, “post”, o “diffusa”, senza apparente forma se non quella di un continuum che la fa percepire, ormai, come entità senza centro e soltanto “periferia”, dove il tempo domina lo spazio (i film Blade Runner e Sin City ne sono due emblematiche rappresentazioni). Sempre, nella storia, la città ha posto politici e architetti di fronte alla necessità di governarla. E, oggi, come dar forma all’informe? A completamento del percorso, verrà proposta la visione di alcuni film.

 

back to i luoghi