homepage / info e contatti / mailing list / archivio

 

I CORSI

I DOCENTI

I LUOGHI

 


 

Monastero di Camaldoli

Monastero di Camaldoli

Camaldoli - Arezzo

Tra le comunità nate dalla testimonianza di San Romualdo, monaco nell’Abbazia di S. Apollinare in Classe, Camaldoli (Sacro Eremo e Monastero) è quella che storicamente ha saputo meglio incarnare la sua ricca e complessa eredità spirituale. Fu fondata intorno al 1024, in accordo con il vescovo di Arezzo, Tedaldo. Per la forza di attrazione dovuta alla sua fecondità vitale, il Sacro Eremo è divenuto presto punto di riferimento spirituale e istituzionale di altre comunità. Lungo questi mille anni di storia trascorsi si registrano momenti di intensa vitalità, di debolezze, di vigorose riprese e di creatività spirituale, culturale e organizzativa. Ancora oggi la comunità di Camaldoli, situata a 840 m. s.l.m. nel cuore del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, offre uno spazio di accoglienza, di dialogo e di incontro aperto a tutti.

 

Come arrivarci:

IN TRENO: Arrivo alla stazione ferroviaria di Firenze Santa Maria Novella e da lì nostro servizio pullman.

IN AUTO: da sud, uscita Autostrada del Sole, casello di Arezzo (distanza 50 km.): proseguire per Casentino-Bibbiena-Cesena sulla Statale n. 71. Al km. 11 dopo Bibbiena, bivio Strada Provinciale per Camaldoli, km. 4. Da nord, da Cesena Nord prendere la E45 per Roma, uscire a Bagno di Romagna, superare il Passo dei Mandrioli; dopo Badia Prataglia bivio per Camaldoli.

 

 

I CORSI

13 / 19 giugno

NELLE TERRE DI AREZZO
CON PIERO DELLA FRANCESCA

Dott. R.GIORGI

“Piero della Francesca, pittore da Borgo San Sepolcro”, così è inizialmente definito dall’aretino Giorgio Vasari che, nella sua nota opera sulle Vite dei pittori, lo esalta quale “maestro raro e divino nelle difficultà de’ corpi regolari e nella aritmetica e geometria”. L’attento studio della geometria, l’applicazione della matematica unite all’osservazione della realtà e la restituzione in pittura della bellezza del creato sono alcuni dei filoni che permettono di conoscere il grande Piero della Francesca. Sarà un privilegio poterlo fare immergendosi nelle stesse terre dove è nato o dove ha vissuto e operato: Borgo San Sepolcro, Monterchi, e Arezzo, le principali e imprescindibili mete per conoscerlo a fondo e alcune delle tappe fondamentali della vita e dell’operato di uno dei più grandi, straordinari ed enigmatici artisti del Rinascimento italiano.

 

back to i luoghi