homepage / info e contatti / mailing list / archivio

 

I CORSI

I DOCENTI

I LUOGHI

 


 

Eremo SS. Salvatore
dei Camaldoli

SS.Salvatore dei Camaldoli

Napoli

L’Eremo è stato fondato nel 1585 nel punto più alto dei Campi Flegrei, su una collina  (m. 485 s.l.m.) da cui si gode un bellissimo panorama di Napoli e del suo golfo. Il complesso monastico rispecchia i canoni dell’architettura cinquecentesca del tardo Rinascimento campano e la Chiesa barocca, a una navata, ha dipinti e affreschi di importanti pittori del XVII secolo.
Accanto alla Chiesa inizia un vialetto che porta alle celle e agli orti dei Monaci, mentre un altro sentiero conduce al Belvedere dei Camaldoli.
Oggi lo storico cenobio è retto dalle Suore di S. Brigida che offrono ospitalità e accoglienza secondo l’attitudine ecumenica del loro Ordine. I fedeli possono partecipare all’ufficiatura monastica delle Lodi e dei Vespri.

www.digilander.libero.it/eremo.camaldoli/

 

Come arrivarci:

IN AEREO: arrivo all'aereoporto di Napoli e da lì servizio di taxi.

IN TRENO: arrivo alla stazione ferroviaria di Napoli e da lì servizio di linea (filobus).

IN AUTO: Autostrada A1 uscita Napoli, prendere la Tangenziale di Napoli in direzione Fuorigrotta uscita N.8 (Camaldoli). All'uscita percorrere via Jannelli e successivamente Via S. Ignazio di Lojola fino all'incrocio con Via
dell'Eremo. Svoltare quindi a sinistra e percorrere tutta la strada (in leggera salita) fino all'ingresso dell'Eremo, situato alla fine della strada.

 

I CORSI


24 / 30 agosto

CINEMA E JAZZ:
LE GRANDI ARTI DEL XX SECOLO

T. CIAVARELLA - M° C. CONIGLIO - Dott. G.L. FARINELLI

Il Cinema e la musica Jazz, nati ambedue all'inizio del 1900, sono considerate le arti più importanti del XX secolo. Il Jazz ha molto spesso incontrato il Cinema accompagnandolo come colonna sonora, ma anche offrendo allo schermo le vite e le vicende dei musicisti che hanno fatto la storia di questa musica. Il corso si concentrerà sulla storia del Cinema e del Jazz e sulle relazioni tra queste due arti, proponendo video musicali e opere di cinematografia. Per quanto riguarda l’aspetto più pratico-musicale, si parlerà di tecniche compositive tipiche nella musica per immagini e nell’ambito del corso verrà realizzata una colonna sonora originale su un cortometraggio sotto la direzione di Teo Ciavarella, il quale poi trasformerà in musica le suggestioni che riceverà dai partecipanti al laboratorio, sviluppando le loro idee e i loro suggerimenti. Non è prevista una conoscenza specifica di tecniche musicali e quindi il corso è aperto a tutti.


 

back to i luoghi